Chi

Lasciando le virgole a casa, potrei dirti che sono una viaggiatrice del tempo, come te, appassionata di fantascienza e mistero, sarcastica e visionaria. Passo la vita a cercare il nocciolo della ciliegia e mi lascio ispirare dagli scrittori portentosi che mi capita di leggere, da qui il nome del blog.

Amo cambiare e migliorarmi, essere sempre la versione 2.0 di me stessa, apprezzando però chi sono e quello che faccio nel presente, poiché il futuro, per quanto mi riguarda, è solo il risultato di tanti attimi in presenza. Nella vita mi prendo cura della mia felicità e passo il tempo con gli animali e poche persone alla volta, se posso scegliere.

La mia più grande dote è la resilienza. Il difetto più difficile invece è l’impulsività, riccamente contrastata con tanta meditazione. Nella vita, fondamentalmente, mi occupo di essere felice e uso parte del mio tempo studiando alchimia e pratiche di scrittura autobiografica.

Riesco ad essere la più becera delle narratrici come quella più educata, non giudicarmi, apprezza invece la mia bipolarità letteraria, sono certa che arriverà un giorno in cui sceglierò da che parte stare; per ora rimango dalla parte delle combattenti che vestono alla marinara mentre leggono Jane Eyre.

Amo l’arte, gli acquerelli in modo particolare e tutto ciò che è creatività ed espressione di sé, ho un debole per il Giappone e per la lingua che custodisce.

Ho una formazione classica e nella vita ho sempre studiato di tutto e con passione, perché sono curiosa e amo le sfide. Penso che il sapere sia una gran bella pietra filosofale ma l’amore, l’amore è tutto quello di cui abbiamo bisogno per esistere.

Ho aperto questo spazio perché mi piace scrivere e far riposare i pensieri prima di tirarli fuori dalla bocca, e poi perché volevo condividere me stessa con voi.

Romina