Tre trucchetti per alzare l’asticella del buonumore.

Credo che a tutti noi siano capitate giornate brutte o molto brutte o davvero non commentabili, e l’unica cosa che certe volte ci salva dalla tristezza degli eventi è chiuderci in camera e possibilmente addormentarci fino al giorno dopo e sperare che Rossella O’Hara avesse ragione e che al risveglio sia davvero un altro giorno. Se invece avessi voglia di sentirti subito un po’ meglio, allora leggi questi consigli e se anche per te funzionano fammelo sapere!

Prendi un foglio e disegnaci sopra delle forme geometriche dai contorni neri, poi passa a colorarle una ad una, non occorre che il foglio sia grande, sceglierai il foglio in base a come sei tu, senza suggerimenti. Mentre colori queste figure geometriche fai attenzione a non uscire fuori dai bordi neri e ogni tanto, se ne hai voglia, scrivi fra un triangolo e un poligono una delle qualità positive che possiedi. Sei paziente? Scrivi pazienza. Sei sincero? Scrivi sincerità e così via, fino a riempire il foglio. Quando avrai finito osserva il risultato finale, poni attenzione alla scelta dei colori, sono chiari? Scuri? I colori sono i tuoi pensieri pesanti o la tua voglia di stare bene, osservali attentamente perché sei riuscito a tirarli fuori da te e ora li stai osservando, e tutto ciò che sei in grado di osservare fuori da te, non può essere più grande di te. Se tu diventi l’osservatore, i problemi iniziano a risolversi perché tu sei in grado di fronteggiarli a viso scoperto. Leggi le qualità, se le hai scritte, e saprai cosa ti rende forte, ripetile più volte, sono il tuo cavallo di troia, ti appartengono e sono belle. Le senti brillare? Senti l’eco di un’emozione nella pancia? Bene, allora vuol dire che cominci a sentirti meglio.

Se ne hai la possibilità, fatti abbracciare forte, chiedilo espressamente, chiedi di essere strizzato forte forte almeno per trenta secondi oppure, se hai animali, fermati, siediti, e comincia ad accarezzare il tuo gatto/cane/coniglio, percependo sotto le tue dita la morbidezza del pelo, la sofficità della sua pancia e il piacere delle fusa. Accarezzalo in silenzio e cerca di percepire in ogni singolo movimento la potenza di quell’essere vivo e pieno di energia, è un regalo averlo accanto, onora la sua presenza e non pensare a ciò che pesa sulla tua testa, vivi il momento con lui e con le meravigliose sensazioni che stai provando. Il calore del suo corpo e il ritmo costante del suo respiro.

Mettiti comodo, che sia su una sedia, sul letto, sul divano, ovunque tu ti senta fisicamente comodo, chiudi gli occhi e inizia a respirare dal naso gonfiando l’addome, immagina il tuo respiro che passa dall’ombelico salendo per lo stomaco, poi per il petto a riempire per bene i polmoni, poi continua a salire verso la gola e infine esce dal naso. Quando il respiro si prepara ad uscire, immagina che sia carico di tutti i problemi di quella giornata, questi problemi bloccati nella tua pancia all’altezza del plesso solare, sembrano una montagna, ma tu sei un gigante e attraverso il battito lento del tuo cuore puoi prenderli e trasportarli fuori dal tuo stomaco, un respiro alla volta. Puoi farlo, ti sentirai molto meglio e il tuo cervello sarà ossigenato e placato dai tumulti che lo angosciano.

Spero che riuscirai a mettere in pratica almeno uno di questi consigli, quello che posso dirti è che tutti funzionano in modi diversi e l’importante, quando ti senti davvero a terra, è spostare l’attenzione dal problema a qualcos’altro di tangibile e positivo per te. Si può fare, parola mia ❤

Namastè (Mi inchino a te)

Romina

L’immagine di copertina è un’illustrazione dell’artista Tracy Chen, è usata al solo scopo di divulgazione artistica e ne può essere richiesta la rimozione in qualsiasi momento. I colori dell’immagine sono stati adattati allo stile del blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.