Credo che a tutti noi siano capitate giornate brutte o molto brutte o davvero non commentabili, e l’unica cosa che certe volte ci salva dalla tristezza degli eventi è chiuderci in camera e possibilmente addormentarci fino al giorno dopo e sperare che Rossella O’Hara abbia ragione, che al risveglio sia davvero un altro giorno. Se però di uscire e vedere gente proprio non se ne parla, posso suggerirti cosa fare per placare la mente dopo che te ne sono accadute di tutti i colori e ti senti veramente a terra.

Il nodo allo stomaco è stretto e non c’è modo di allentarlo se non “spegnendo il cervello”, ma non serve spegnerlo, puoi distrarlo, e farlo è meno complicato del previsto.

Comincia dall’interno, prova preparandoti qualcosa di caldo e di sano, come una tisana profumata o una bella cioccolata calda con cacao crudo, decisamente calorica ma davvero utile in questi casi; non hai niente del genere in casa? Allora mangia qualcosa che ti piace molto, ma con moderazione, non devi appesantire il corpo punendolo per il dolore che provi, non è il tuo secchio della spazzatura, è il tuo migliore amico e agli amici cari si offrono solo cose nutrienti e buone da mangiare perché vogliamo che siano in salute. O no?

Prova a fare una doccia e fai scivolare via la pesantezza che senti e che ti opprime il petto, l’acqua è una potente alleata e un detergente profumato potrà aiutarti a compiere un altro passettino verso il tuo bambino interiore, quello che ora è afflitto e ti manda pensieri brutti e angoscianti.

Scegli di vedere un film, ma che sia positivo e non colmo di emozioni negative che ti portano giù, oggi non ne hai bisogno. Devi tranquillizzare il tuo bambino interiore, è spaventato, non sa che pesci prendere e devi scegliere per lui qualcosa di neutro in grado di calmarlo.

Scegli qualcosa di semplice e immediato, perché la pigrizia va a braccetto con la tristezza e di sicuro non ti andrà di fare attività troppo movimentate, ma se al contrario hai voglia di sfogarti fisicamente in maniera impegnativa, fallo senza rimuginarci troppo. Potresti iniziare facendo yoga, te ne innamorerai. Se vai su youtube troverai i video della Scimmia yoga, potrai iniziare da lì ad esercitarti beneficiando dei consigli di una professionista.

Leggi una bella storia, di quelle nello stile di Piccole donne, oppure scrivi come ti senti su un foglio, e se le parole vengono fuori troppo arrabbiate, prendi dei pennarelli e fai un disegno, impegnati a farlo, è il tuo amico del cuore questa sera e sarà grazie a lui che nonostante la pessima giornata o le pessime notizie, riuscirai a ritrovare parte della tua serenità. Oppure prendi un foglio e disegna delle forme geometriche dai contorni neri, poi passa a colorarle una ad una, non occorre che il foglio sia grande, sceglierai il foglio in base a come sei tu, senza suggerimenti. Mentre colori queste figure geometriche fai attenzione a non uscire fuori dai bordi neri e ogni tanto, se ne hai voglia, scrivi fra un triangolo e un poligono una delle qualità positive che possiedi. Sei paziente? Scrivi pazienza. Sei sincero? Scrivi sincerità e così via, fino a riempire il foglio. Quando avrai finito osserva il risultato finale, poni attenzione alla scelta dei colori, sono chiari? Scuri? I colori sono i tuoi pensieri pesanti o la tua voglia di stare bene, osservali attentamente perché sei riuscito a tirarli fuori da te e ora li stai osservando, e tutto ciò che sei in grado di osservare fuori da te, non può essere più grande di te. Se tu diventi l’osservatore, i problemi iniziano a risolversi perché tu sei in grado di fronteggiarli a viso scoperto. Leggi le qualità, se le hai scritte, e saprai cosa ti rende forte, ripetile più volte, sono il tuo cavallo di troia, ti appartengono e sono belle. Le senti brillare? Senti l’eco di un’emozione nella pancia? Bene, allora cominci a sentirti meglio.

Se ne hai la possibilità, fatti abbracciare forte, chiedilo espressamente, chiedi di essere strizzato forte forte almeno per trenta secondi oppure, se hai animali, fermati, siediti, e comincia ad accarezzare il tuo gatto/cane/coniglio, percependo sotto le tue dita la morbidezza del pelo, la sofficità della sua pancia e il piacere delle fusa. Accarezzalo in silenzio e cerca di percepire in ogni singolo movimento la potenza di quell’essere vivo e pieno di energia, è un regalo averlo accanto, onora la sua presenza e non pensare a ciò che pesa sulla tua testa, vivi il momento con lui e con le meravigliose sensazioni che stai provando. Il calore del suo corpo e il ritmo costante del suo respiro.

Mettiti comodo, che sia su una sedia, sul letto, sul divano, ovunque tu ti senta fisicamente comodo, chiudi gli occhi e inizia a respirare dal naso gonfiando l’addome il più possibile, poi sgonfialo facendo uscire fuori l’aria e fallo immaginando il tuo respiro che passa dall’ombelico salendo per lo stomaco, poi per il petto, poi verso gola e infine uscire da te. Quando il respiro si prepara ad uscire, immagina che sia carico di tutti i problemi di quella giornata, questi problemi bloccati nella tua pancia all’altezza del plesso solare, sembrano una montagna, ma tu sei un gigante e attraverso il respiro puoi prenderli e trasportarli fuori dal tuo stomaco, un respiro alla volta. Puoi farlo, ti sentirai molto meglio e il tuo cervello sarà ossigenato e placato dai tumulti che lo angosciano.

Spero che riuscirai a mettere in pratica almeno uno di questi consigli, quello che posso dirti è che tutti funzionano in modo diversi e l’importante, quando ti senti davvero a terra, è spostare l’attenzione dal problema a qualcos’altro di tangibile e positivo per te. Si può fare, parola mia ❤

Se il post ti è piaciuto ti chiedo di lasciarmi una stellina, in questo modo saprò se scriverne altri simili perché l’argomento ti è utile, ci sono molte altre cose che si possono fare per far tornare il buonumore 🙂

Namastè (Mi inchino a te)

Romina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.